Regione Piemonte

Il Castello

Ultima modifica 15 maggio 2018

Il castello di Cossombrato è formato da una serie di volumi composti in secoli diversi, che ne hanno determinato una strana forma, difficile da cogliere nel suo complesso. La parte più evidente è un corpo semi circolare, cui è addossata una torre rotonda, che risale in alcune sue parti al 1300.
Altre parti dell' edificio sono riferibili al Seicento e al Settecento. Il tutto è assai movimentato da sporgenze e rientranze, con superfici animate da molte finestrature, anche asimmetriche, derivate dai diversi rimaneggiamenti.

Costruito su due livelli per adeguarlo al terreno, il castello comprende la parte settecentesca' una parte rurale nonché una piccola cappella dedicata alla Madonna Addolorata.
I sotterranei contengono grandi cisterne per l'acqua. La leggenda locale vuole che una serie di cunicoli uniscano la struttura del castello di Cossombrato alla collina di Villa San Secondo.


Tutto intorno alla costruzione si snoda il parco, chiuso da una muraglia bassa che consente di intravedere le molte piante officinali, attentamente coltivate. Il castello è oggi di proprietà privata.